Costruzione ambiente e territorio

CAT

Tecnico del settore tecnologico ad indirizzo
“Costruzioni, ambiente e territorio”

 

 Materie specifiche di indirizzo

  • costruzioni e progettazione;
  • topografia e rilievo satellitare (GPS);
  • geopedologia, economia e estimo;
  • gestione del cantiere;
  • inglese (microlingua attinente alle costruzioni e all’architettura).

 

 Quali competenze, conoscenze e capacità sviluppa?

  • capacità di selezionare i materiali da costruzione in rapporto al loro impiego;
  • capacità di rilevare il territorio, le aree libere ed i manufatti;
  • capacità di progettare, migliorare o trasformare (autonomamente o in équipe) opere edili civili ed industriali, idrauliche, stradali, di non grossa entità;
  • conoscenze che permettono di effettuare rilievi di terreni anche con le tecniche più recenti;
  • competenza necessaria ad effettuare stime economiche;
  • capacità di operare nell’organizzazione, assistenza, gestione e direzione dei cantieri;
  • capacità di progettare all’insegna del risparmio energetico;
  • capacità di valutare, sotto l’aspetto dell’impatto ambientale, immobili ed interventi territoriali;
  • capacità di utilizzare le nuove tecnologie: droni, stampanti 3D e laserscan.

 

Quali sbocchi professionali offre?

  • impiego in uffici tecnici delle amministrazioni statali, comunali, provinciali e regionali;
  • impiego presso studi tecnici privati, imprese di costruzione, studi immobiliari o aziende agricole;
  • attività imprenditoriale;
  • libera professione (dopo un biennio di praticantato o un corso di Laurea triennale ed esame di stato).

 

  … e, ovviamente, l’accesso ad ogni tipo di Università.

 

 

Quadro orario del corso:

 

 Anno di corso

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Storia

2

2

2

2

2

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Matematica

4

4

3

3

3

Diritto ed economia

2

2

     

Scienze integrate (Scienze della terra e Biologia)

2

2

 

 

 

Geografia

1

 

 

 

 

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Scienze integrate (Fisica)

3

3

 

 

 

Scienze integrate (Chimica)

3

3

 

 

 

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

3

3

 

 

 

Complementi di matematica

 

 

1

1

 

Tecnologie informatiche

3

 

 

 

 

Scienze e tecnologie applicate

 

3

 

 

 

Gestione del cantiere e sicurezza dell’ambiente di lavoro

 

 

2

2

2

Progettazione, costruzione e impianti

 

 

7

6

7

Geopedologia, economia ed estimo

 

 

3

4

4

Topografia

 

 

4

4

4

Religione cattolica o attività alternative

1

1

1

1

1

Totale ore

32

32

32

32

32

 

 

 

  

NUOVE COMPETENZE PER IL CORSO CAT

(i "nuovi Geometri")

E' importante chiarire che il Tecnico diplomato in Costruzioni Ambiente e Territorio  può seguire il tradizionale percorso per l'accesso all'Albo Geometri svolgendo il praticandato e superando l'esame di stato.

Non solo: il Pacioli è scuola capofila nella Fondazione ITS Efficienza Energetica che organizza corsi di alta specializzazione. La frequenza del corso ITS per i diplomati CAT vale come assolvimento della pratica per l'accesso all'Albo. 

Un nuovo titolo di Tecnico delle Costruzioni Ambiente Territorio sottolinea l'apertura a nuove aree d'interesse e di competenza, che non si limitano all'aspetto edilizio ma riguardano la gestione del territorio e la salvaguardia dell'ambiente. Oggi il mondo sta investendo notevoli risorse per lo studio di fenomeni legati a cambiamenti climatici ed all'attività sismica e far fronte ai loro effetti devastanti mettendo in sicurezza edifici e territorio.

Il tecnico in uscita dal corso CAT dovrà rispondere a queste nuove esigenze e, per rendere immediatamente significativa la preparazione dei diplomati, al Pacioli vengono intraprese iniziative di collaborazione con le autorità preposte al controllo del territorio (Protezione Civile, AiPo e ArPa).

A questo va aggiunta l'introduzione di una nuova disciplina: Gestione del cantiere e sicurezza sui luoghi di lavoro. Il "nuovo geometra" non avrà più solo le competenze tradizionali legate alla progettazione e manutenzione di immobili, all'ampio settore dell'estimo, del rilievo topografico e dell'aggiornamento catastale ma anche competenze nella gestione del cantiere e in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro, due ambiti che coinvolgono molte realtà amministrative e produttive oltre a quella edilizia.

L'uso delle nuove tecnologie: droni, stampanti 3D e Laserscan, affiancato da laboratori di monitoraggio ambientale e rilievo trovano spazio nel corso curricolare. Il Pacioli ha sottoscritto una convenzione con la scuola SAPR Punto Volo Torlino per avvicinare gli studenti alle potenzialità di impiego degli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (droni) favorendo il conseguimento del brevetto di pilotaggio.

L'attenzione allo sport e a tutto il mondo che lo circonda che caratterizza il Pacioli interessa anche il corso CAT: l'applicazione della convenzione CONI consentirà di rispondere alle esigenze di flessibilità oraria espresse dagli sportivi agonisti, impegnati in attività sportive certificate e valorizza le motivazioni di chi ama lo sport. Il profilo professionale in uscita prevede anche competenze specifiche nell'ambito della progettazione, gestione e amministrazione di impianti sportivi.

Il MIT di Boston per la professione del futuro

In collaborazione con il MIT (Massachusetts Institute of Techology) di Boston nel triennio vengono approfonditi in lingua inglese temi di grande attualità tecnico scientifica quali Bioarchitettura, Nuovi materiali sostenibili, Efficienza energetica, Edilizia antisismica, Urbanistica in aree soggette a rischio idrogeologico, Progettazione Smart Cities, Analisi del suolo per l'edilizia, Nuove forme di energia, Città e giardini "verticali".

Pacioli Menu

Home

Chi siamo

orari

Progetti

Circolari